SCIALPINISTICA Capro/Botzer (da Passiria) del 26/03/2011

La nef st'am alle basse la scarseggia, e anca vist el tempo en peggioramento ne tocca trovar qualcos per meter d'acordo la nef co la visibilit e l vent da nord: el Capro dalla val Passiria! I diss bem che l' en gitom con en sviluppo immenso, ma... gh' da nar! Ne trovem alle 4 e 1/2 co l'Albert e l'Andrea al stadio e per le 6 e 1/2 sm z pont end che l'inverno i sra la strada sotto el passo Rombo/Timmelsjoch. Su le pl e via de bala a puntar su per la piana della malga sora. Per la massa voja de nar e far en pressia, envenze che seguir el senter come tute le altre volte, la mpontem dritta su per i prai a destra della forestale: alla fim st na cazada, vist che po', dovendo scavezar rento per la val ne toca calar almen 50metri. El passo l' veloce e davanti gh' dem tr gruppetti de skialp che, se uno raggiunta la malga el se tr a sinistra vers l'Agnello di dentro, e n'altro a destra vers la Cintola o l'Alta de Montecroce, l'ultim el ne fa da apripista su per i dossoni longhi eterni!! El temp el tegn pi o men, e dopo n bevua de acqua ripartim de bona lena en piano: a parte i 200metri che se ciapa prima e altri 200 dopo la malga, sto tc qi l' tutt sviluppo. Entrm en tel vallom su per traversi e dopo d ore de marcia ne lassm a sinistra el bivio per la salita al ghiacciaio di Malavalle e cima Libera: el skialp che gh'evm davanti el ciapa propri st deviaziom. Termin el vallom vers Malavalle, ne spta el tc ert dela salita: en pontrom da foc che saltm su con rampant e ocio a no rugolar: me digo che i 30-35 gradi i gh' tuti. Finalmente ecco che ne se davrze davanti el vallom final, e entant se sra via anca el temp: che fret, diaolopo'! E anca la nef a tchi giazada no la ne agevola zerto la tenuta dele pl de foca. Altri 300metri e puntm alla forcellina end che se congiunge la salita dalla val Ridanna: adess ne manca dem el tc de grestina e i ultimi 30 metri e ghe sm... Beh... la grestina affilada l' propri fina e di passarla for coi sci (e i bacheti per aria) no me la sento massa, e vist che st vetta l'ho z fatta, me fermo al passt a spetr che l'Andrea e l'Alberto i porta a c st vetta, entant magno qualcos, che 1800 metri de salita en le gambe i ho sentui propri! S' estra alz l'aria fredda e del sol no gh' p tracia.... Vinti minuti de pausa e cav le pl podm molarla vers val. La nf la fa abbastanza schifo e dopo en par de curve en grosta, finisso col cul enterra e postando z el gombt sento n fitta alla spalla sinistra (z operada d anni fa): DIAOLOPO', DIAOLOKAN, PORCATROIA, VAFFANCULO! L' tornada for! E mi ho bem cap che me tocher tornar a Innsbruck ;-) La trago rento con non chalanche, ma l' engrevada come le altre volte che la se lusseva. La discesa la fago mooolto lenta, e l pianoro ancor de p: gh' da buttar en pl, ma avra pens p lonc. Tornai alla malga la molm en velocit z per la stradla e per mezd sm l che parcheggim all'Alpenrose per l'immancabile birraccia e cipa de speck...




Ecco la nossa destinaziom de ancoi: gh' da nar!


..i pianoni rento per entrar dalla Passeiertal i longhi eterni...


dai dai che ne svizinem alla salita!


..e arrivai enzima al passo, se segue la gresta fim al Berg Heil...


..la discesa, per via dei piani, la deventa longa anca quela...


La pubblicit per i skialp, qi, i l'ha fatta massa bem! I riusidi a doprar la stessa fusiom de parole en tute e doe le lingue!



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005