SCIALPINISTICA Car Alto del 07/05/2005

Eh,s: il Car Alto. Visto che non sono ancora riuscito ad avvicinarmi l'estate l'ora di provarlo in invernale! Il primo tentativo (neanche poi tanto visto che ci sarebbe bastato arrivare a mettere i piedi sul ghiacciaio) era stato nel settembre 2000 con Danilo, Dega, Dema e Giobbe partendo dalla Val di Genova. Era la mia prima camminada seria in montagna, e per l'occasione m'ero comprato picca, ramponi, imbrago e tenda! Quella volta, sar stata la notte nel sacco a pelo di cotone sotto il ghiacciaio (che fret!), o la me mancanza de allenamento, fatto sta che z sora i 1800 di quota ho sofferto di mal di montagna! Alla fim no erem neanca arrivai sul ghiacciaio: girai a quota 2875m: subit soto el passo dele Toppette, per mi comunque en record. El secont tentativo l' st fat partendo dalla Val Borzago col Danilo, Dega e Dema. L'era settembre 2003 e stavolta erem arivai fin quota 3060m. e evem fat 'na bela pestolada sul ghiacciaio. El terz tentativo l'evo fat l'ist pasada co la SAT de Roveredo, partendo sempre da Borzago. Purtroppo la mattina, dopo esser levai bonora al rifugio Car Alto e aver cammin n'ora avem ciap en forte temporal de nef e vers quota 2680m. avem dovest girarne e scampar dale saette. E ancoi el quart, sempre dala Val Borzago, coi sci e.... en giornada!!!! Vabb, sveglia alle 3 e 30 e alle 5 e 50, mi e 'l Mich sem z coi sci sula schena che partim dal deserto parcheggio en font ala Val de Borzago (quota 1220m.). La nef no se la vede propri, ma per fortuna, dopo circa n'ora trovem la slavina che ne permette, coi ramponi, de risalir direttamente en tel la val a destra del rifugio, evitando cos anca de pasar per l'ert "bus de gat". L' zirca le 8 quando finalmente podem cavarne dalla schena i sci vers quota 2300. G'ho z mal de schena (me som port su oltre ai sci picca e ramponi anca 60m. de corda!), comunque z el fatto de tirar z i sci me allevia en poc l'agonia. E via co le pel: el Mich el va parecchio p veloce de mi (l' scarico!) e quando discutem sul percorso da far per risalir el ghiacciaio, vist che no ne trovem d'accordo, e che de dislivel en manca ancor tant, sbaso i oci e riparto drio a testa bassa. La seconda pausa la fem a quota 2965, subit a sinistra del Sass de la Stra. Qi el mal de schena el se fa sentir ma, co la speranza che ne embraghente a breve non chiedo il cambio corda (che 'l Mich 'l m'eva z ofrt quando evo mes i sci) e avanti! Saliti sul ghiacciaio, al moment de embragarne me enciodo dal tut co la schena: diaolo p! 'sta bastarda! L' zinque stimane che la me fa mal! Sonte drio a enveciar? Anca se 'l Mich el me propone de girarme (pitost che ciamar l'elicottero...) sento che sui sci, almen fim ai pei dela pala finale dovra farghela: po' quando doverem continuar con picca e ramponi se veder! Fem en lungo giro sul ghiacciaio e seguendo delle vecchie traccie de salita, arrivem a 3300m. sotto la pala finale. Qi, lasem i sci e enveze che tor la parte basa della pala e risalir per la gresta, partim direttamente per el toc ert della pala e cos con pendenze sui 45 gradi per 150m. de dislivel arivem sull'antizima. Da qi ghe fao sicura al Mich che per la grestina esposta raggiunge la cross de vetta, segu da mi. Beh, 'l mal 'l pasa de colp. Berg heil! La soddisfaziom l' tanta! 2240m. de dislivel e no l' ancora le 11 e meza!No gh' nesuni su tut el ghiacciaio... anzi no! Dal font drio a 'rivar en scialpinista da sol e quando el ne raggiunge en vetta: sorpresa! L' el Roberto! En socio che gireva en te la compagnia del paess 10 anni fa! Da alora no l'evo p vist: lu per en 'sti ani l'ha z mes la testa a posto, el s' spos e 'l g'ha z 'na fiola! Vers mezd e 'n quart ne reinviem en zo, e dopo aver rimes i sci soto la pala, la sciada l' propri meritevole! Firn primaverile! e cos l' na sciada continua (a parte en stop del Mich che al'altezza del Sas de la Stria 'l vola zo da en sass mondandose le braghe nove) fim vers i 2300, quando la taca a deventar pappa per el calt. E l' propri qi che quando men me la speto me se empirla en sci de 180 gradi e l'attacchim nol lo sgancia prima de farme mal! Ma no gh' temp! Gh'e' da nar! E cos con en pel p de calma fao i ultimi 300m. sula slavina e rimessi i sci sulo zaino ne resta i ultimi 700 a p. Arivem ala macchina vers le 2 e meza, quindi, dopo 'na bona bira e ciopa col speck al prim bar (anca se no sem en Alto Adige, ormai col speck g'avem ciap gusto) ne enviem vers c. Arivo a casa en po' dolorante al ginocio, ma fim ala mattina dopo no m'en rendo cont de cosa suces: ho stira' 'l legamento mediale. E cos all'ospedal i me mete 'l tutor e i me raccomanda quindes d de clausura! NOOOOO!!!! E adess che scrivo pas sol zinque d de sta clausura e z no vedo l'ora de ripartir: fim adess le trattative col dotor le me porta a sperar nel prossimo weekend...magari! Ma sar ancor coi sci o z coi scarponi?




La zima da come se la vede 1000 metri p en bass. Notar la pendenza dela pala finale!


La salita vers la pala finale: l'apparenza inganna! Par en dos, ma en realt l' sui 45 gradi de inclinaziom!


...e infatti qi se vede quant che l' en p: el Kepo che 'l sale. E' salt su prima el Mich, che dopo le cascate de giaz che l'ha fat l'inverno pica e ramponi devent 'l so pam!


Kepo e Mich en vetta!


dall'antizima se vede 'l Roberto sulla cross de vetta che taca la discesa. Slig!



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005