SCIALPINISTICA Cima 3 (da Carbonare) del 19/01/2008

Beh, dai, per na volta che la nef l'ariva anca en tel bass Trentim se pol ben permetterse de sciar vizin a c! Soprattutto vist el rischio valanghe.... E cos trov co l'Albert al Quercia per le 7 e 1/4, ne trovm diretti en Folga anca col Mich, Luca e Paolo, per far colaziom al bar: diaolopo'.... qi enveze de meterme for le cartine del Tirolo i me taca su quei delle TreVenezie.... ma i matti? mmm... diaolop, meio serar n'ocio e pensar alla sciada! Ancoi fem el classico Cornett de Folgaria (Cima 3) ma partendo da Carbonare anzich Costa: cos el dislivell l' sui 1000 anzich 800 e anca la salita l' p bella.Ovviamente trate zo le macchine al spiaz dell'imbocco per l passo Fricca no gh' nessuni: sol na macchina, ma saralo n scialpinista? Gh' ben na vecia traccia, ma vardarndo le serpentine, l' chiaro che i scialpinisti che fim adess pass de qua tei conti sui dei de na man. Ne enviem su per el bosc, se treversa i prai sora el paess e quindi sempre p veloci se entra en tel bosc. Ancoi el Mich l' en collaudo dei novi Scarpa F1 che avem tolt marti pass: e en salita el par propri soddisfatto come prima impressiom, dalla man che d el soffiet de sti scarponi, come peso enveze, rispett ai veci Garmon MegaLite, la differenza l' trascurabile. Fati en par de scatti per tirarme el col (a mi ovviamente!) dopo 500 metri de dislivell ne fermen a bever en goz e vardarne entorno. L' calt. Sem all'uscita del bosc. Adess basta risalir el praom, seguir el costolom (sempre senza piante) fin a arrivar enzima al vecio impianto, quindi trati en tel bosc con 3 zete raggiungem la gresta (e qi, per l'aria che gh' la giaccavento la se fa apprezzar) e costeggiandola se passa el doppio e.. GO! I se lancia tutti a razzo vers la zima (a parte l'Albert che almen el me speta) e en te n'atimo i su. Magn, bevst, e cav le pel, l' prest ora de tornar vers val. En vetta sem en 8, e sotto drio a arrivar comitive di scialpinisti dalla salita normale. La nef, no l' zerto bella: grosta... e infatti el Mich el fa subit en par de rugoloni: el g'ha da ciaparghe su la man coi novi scarponi! Tornai lungo gresta sotto el bosc, e pass for en brutt toc de grosta, con en travers ne trem vers la dorsale de salita ma.... polver! En esposiziom nord, la gh'!!!! E allor ne trem sottocosta tegnindone a sinistra della dorsale e fem quatro bele serpentine fim al bosc, ripellem, risalim 200 metri al bosc e zo de nof! Quindi, vist che ormai l' le 11 e 40, ripellem e tornai sulla dorsale (altri 100 metri de salita) ne fiondem zo per el bosc, endo che co na veloce sciada sem tornai a cargar le macchine. Passai al bar di fronte al parcheggio per l'immancabile birraccia, per mezd e mez som z en macchina che me trao vers val.... pensando a doman.... Gh' l'Albert che stiza per risciar el trittico della Vallagarina (Altissimo,Stif,ColSant): ma i quasi 2800 metri de dislivel!! Mah! Vederem, entant l' meio polsarghe sora!




Partim subit a stecca sora su per i prai del paess, puntando al bosc...


...che passem for con tutta na tirada!


Po' arrivem en campo aperto e puntem, dritti, dritti...


...alla gresta che ne porta alla vetta.


Tornai po' sulla vecia pista sora Carbonare... resta sol da zercar polver nella giusta esposiziom.



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005