ALPINISTICA Mönch (CH) del 18-19/06/2005

Al vendro dopodisnar me ciama 'l me socio da Milan(Sesto S.G.) e 'l me propone en 4000.... come dir de no? La destinaziom la saria 'na zima da decider en la zona dell'Aletschglacier: el pu' grant delle alpi coi so 27 Km de lunghezza! Ma come ghe se va al vers? Da Briga (via Sempione) o Interlaken (via Gottardo/Sustenpass)?? Mah... deciderem al volo e cosi' alle 6 de mattina del sabo som za' en macchina per Milan. L'e' le nove, quando opta' per l'oberland bernese ne enviem vers el Gottardo. Arivem a Interlaken vers le 1 dopodisnar, non prima de eserne fermai per 'na sosta en frontiera per comprar la vignette svizzera (27 Euro). El trenim che sale a Wengen e quindi sul ghiacciaio lo prendiamo da Lauterbrunnen. De zerto saevem che 'l trenim el costeva tant, ma 100 Euro per n'A/R no me i saria spetai… vabbe' ormai ghe sem… gh'e' da nar! El viaz en treno l'e' pero' propri spettacolare. Dopo en cambio convoglio a quota 2100 alla staziom de Kl. Scheidegg se entra dentro 'Eiger, e procedendo in galleria se arriva alla prima fermata a quota 2800: par de esser en metro'…. sol che gh'e' anca el finestrom che da' diret sulla nord dell'Eiger!!! Se riparte dopo 5 minuti e dopo n'altra sosta a 3100 sul ghiacciaio, se arriva allo JungrfrauJoch a 3445: el capolinea. Vegnim quindi fora dal tunnel de giaz e ne enviem per pista battua dal gat vers el rifugio MonchjochHutte. L'e' tut musi gialli, ma la roba pu' assurda l'e' 'na putela che camina sul ghiacciaio con le zavate infradito….e mi enveze coi Nepal extreme….. ma en do sente finidi??? El rifugio no l'evem prenota' ma vist che sem propri a inizio stagiom no g'avem problemi a trovar posto: en bel rifugio de leign a 3650 gesti' da do putele zovene e che a parlarghe, de montagna, le gh'en sa! Vardandone entorno, scartem subit l'idea iniziale della Jungfrau, sia perche' no l'era tracciada e (a dita dele putele) per la masa nef sulle roce che le ostacola: 3 di' fa g'ha caccia' zo 40 schei de fresca… Pensem quindi al Monch, magari con qualche variante… ma quala? De sicur men roccia vedem (almen mi…) meio stem… e alora scegliem la parete nord/est… en scivolo de nef e giaz (diffocolta':D) max 57 gradi, media 45. La putela la ne dis che anca se nol l'ha ancor fata nessuni st'am, la nef l'e' bona… l'unica incognita l'e' riusir a pasar su fra i crepi per raggiunger l'attacco. E cosi' dopo na bona zena (da tant che l'ha magna', 'l Matteo, l'ha dovest nar a trarse zo'…. senno' 'l finiva per trar su tut!) ghe disem ale rifugiste de prepararne la colaziom per le 4 e meza e nem a dormir. Le altre 4 cordate presenti al rifugio proveva tute la normale al Monch… Dopo aver consulta' tute le guide del rifugio (inglesi e todesche) e 'n grapim nem a dormir… la sveglia l'e' ale 4! …e l'e' le quatro che taca 'l zoo (sveglia) del me cellulare… le quatro e meza che magnem en bocom e le zinque che partim dal rifugio per l'attacco dela nord. A differenza delle altre cordate che fa la normale, seguim le tracce che va sull'Eiger finche' dopo tre quarti d'ora arrivem soto l'attacco della nord: bela, bela, bela, ma de pasar su no se'n parla: la crepacciata terminale l'e' tuta daverta…. e alora tornem de volta vers el rifugio e puntem de bala sula normale del Monch: el 4000 g'avem da portarlo a ca'! Normale miga tant… vist che pasa' el prim sgrebem, el Matteo, come al solit el va en zerca de canalini e cosi', canal su canal salim 2/300 metri… po' ne toca per forza pasar sul fil de gresta tra roccette… mi sto da secont, vist che i secondi gradi de misto, aerei, coi ramponi no i me piass miga. Quindi grestom de nef sommitale e… Bergheil! La prima cordata era appena arrivata in vetta. L'e' le otto de mattina, ma anca se sem a 4099m. el calt el se fa za' sentir, quindi giust vinti minuti de pausa e zo! Le roccette sotto la gresta de nef le pasem fora co 'na veloce doppia. Na volta en font se vede cordate che taca la salita…. l'e' le dese de matina e la nef l'e' za' mola: en do vai?!!! Tornem quindi al rifugio per na bira e decidem de ripartir vers val per le 1 dopodisnar. Quindi, tre quarti d'ora a pe', e ritornem alla staziom dei treni. N'atimo prima de enfilarne rento, arivem giust a sentir na forte esplosiom: sa elo? L'e' quei mati dei skilift che fa saltar i pendii co le bombe contro le slavine! Sul treno, encontrem do putei genovesi che i s'e' fati la normale del Monch en giornada! I e' partidi stanot da Genova, arivai col trenim ale 8 enzima, fata la normale e i era drio a tornar de volta! Diaolo po' che massacrada! Ma la massacrada adess la toca anca a noi: partim co la macchina che l'e' le zinque: ale 8 e meza som a Sesto S.G. a scargar 'l Matteo (e con l'occasiom fem 'na telefonada per sentir sa che i ha fat i altri de Milan: la via corda molla del Disgrazia) e ale 10 e meza a Trembelem a scargar…la machina!




La nord dell'Eiger a sinistra. A destra il Monch


La fermata a 2800 sulla nord dell'Eiger: EigerWand


La parete nord che avevamo intenzione di fare: D max 57 gradi…. ma soto i crepi no i ne fa pasar su!


'l Matteo tra i vari canalini… l'e' drio a zercar qualcos de pu' ert...


L'Aletschglecier: el pu' grant dele alpi coi so 27Km de longhezza e 900 metri de altezza del giaz! (dala zima)


La grestina finale che porta alla zima del Monch via normale (dala zima)


I aerei i atterra sul ghiacciaio davanti alla fermata del treno! La vetta davanti che domina il ghiacchiaio e' l'Aletschorn (a breve sarem su anca per quele greste...)


El Kepo tut content 'na volta pasa' zo' dale roccette!



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005