SCIALPINISTICA Monte Bianco e Maudit (F) del 28-29/04/2007

La nef la se ritira a quote sempre pu' alte, e allora, noi no fem da men...anzi! Sto colp nem alla conquista del tetto d'Europa: el monte Bianco. El Kepo, qi ovviamente l'e' de casa (la quarta volta che pestolo en zona e la seconda che fao zima) e allora sto colp l' lu' el Kepocordata! Partim alle 6 e 1/2 da Roveredo Nord e dopo na pausa per 6 caffe' en 4 (....e po' se capira' che quei che no dormiva la not no l'era per la quota ma per i massa caffe') arrivem per le 10 e 1/2 en quel de Courmayer... Dopo en giro vers La Palud, endo che ne fermen a far la spesa (birra e ciope de pan) e ammirar el versante italiano del Bianco (col Kepo che ormai el ciama per nome tutti i speroni e le colae de giaz che ven zo...) ne enfilm en tel traforo (39 Euri nar e tornar) e n ten blitz sem li' che preparem i zaini a Chamonix. Vers mezdi', fat el bigliett della funivia (andata sull'Aguille du Midi, ritorno dal Plan dell'Aguille: 35Euro) saltem fora dalla terrazza riservada ai turisti (lori no i pol nar sul ghiacciaio! No i conoss le insidie dei ghiacciai!) e tegnindone per en canapom, ne calem sul doss sotto l'Aguille a metter i sci. Sciando vers el rifugio ne fermem a veder anca i dry tooler che e' drio a spicozzar sulla roccia drio la funivia... Fat el check-in, ne trem en sala da pranzo a bever en par de birette (la quota se la sente, ma el grado alcolico.... mai assa'!) e qi conosem en gruppo con 3 putele de Recoaro: el Mich adirittura el se ricorda che l'e' quele encrosae 2 ani fa su Cima Libera! ...una ghe par de averla encrosada anca l'an passa' en Grecia e.... bendisposta (ma no l'era vera!).... ensomma.... aven trova' de sa parlar anca sto colp: e sa pensar la not (che l'e' longa....), vist che la g'avem sul nol tavolato.... giust en materass en la'! Dopo na polsada de n par de ore ne trem zo per la zena: propri bona.... anca se la zuppa de zigole come prim piatt, la deventera' n'odor ricorrente tra le 20 cordate, el di' dopo.... Entant che paghem la mezza pensiom (48 Euri.... ma s'e' magna' propri bem!) me riconoss anca el Casaro e la so putela, che i e' qi per far la Chere' (na goulotte de giaz sul Tacul): i e' i soci del Davide che evo conosu' st'inverno zo per Arco, el sabo che erem nai a spittar en tel biotopo... Per le 8 e 1/2 buttem zo i ossi: la sveglia l'e' alle 0 e 3/4: ghe penso mi a levar la camerata! Fatta la colaziom, vardem fora: gh'e' n vent che basta la meta'.... diaolopo'! Entant che ne tirem a um sperem che l se calma, ma alle 2 men 1/4 partim istess. Sotto, en la piana, per fortuna sem riparai. Traversada tutta da sligai e coi sci ai pei, arivai alla prima crepacciata (praticamente dopo vinti minuti) ne lighem e trem i sci sul zaino: i porterem enzima tegnindoi sempre sulla schena. Ancoi, vist che conosso bem sta zona, som mi el Kepocordata! Passa' for n'altro par de crepi, vers quota 4000, man man che ne svizinem alla gresta del Mont Blanc du Tacul (noss prim obiettivo: ancoi volem far tutte le 3 zime del Monte Bianco e, condiziom permettendo, vegnir zo dalla nord) encontro do cordate che torna de volta sconvolte: "massa fret! massa vent! e a far traccia en tel polverom riporta' dal vent l'e' impossibile! Se sprofonda massa!". Restem davanti a tutti, e mi davanti a far traccia con en vent che tra' a volt. Diaolopo'! Ne fermem n'attimo a embacucarne su per bem: e mi sto colp provo anca le pezzotte autoriscaldanti per i guanti: ma, sara' sta' che l'era scadue, no e' servi'.... le man me le som congelae istess! (e l'e' za la seconda volta che perdo la sensibilita' a lungo termine, diaolocan! Beh, tra en par de mesi dovria esser ok!). No capisso se i altri compagni de cordata (tuti sconvolti dal vent) i vol tornar de volta o cosa: de zerto el Tacul no se pol farlo. Le alternative le e' doe (a parte quela de tornar de volta), o farghe scavar na busa al Mich e l'Alberto (i g'ha drio i baili.... mi l'ho lassa' en auto.... ma en compenso g'ho drio la birra!) o trarse sottogresta nel versante drio (continuando quindi vers la zima del Bianco), sperando de tornar enfretta sottovento. Scelgo la seconda e en te n'attimo sem for dalla battaglia. Ne lassm cosi' raggiunger dalle altre cordate e cosi' podem sfruttar la loro traccia. Traversa' la piana, ne enfilem su per en canal sempre pu' ert (quando l'evo fat 3 anni fa a tornar, evem fat 2 doppie da 30metri per passarlo for en zo...) e con 2 picche e i francesi sotto che me incita de "Ale', Ale'!", el passo for propri benom. Sem sulla gresta vers el Mount Maudit, albeggia... E questa zima dovem propri farla. Deviem cosi' vers sinistra e ne enfilem su per canalini sempre p erti: el Kepo co le do picche alla man, l' propri un grande! ...e el se fa ciapar la man... al punto che aggir en rostom da sinistra ne trovem sull'antizima: la zima l'era per canai p tranquilli a destra. Smontem zo en toc e.... Berg Heil! Altro 4000 per el Kepo!...e prim 4000 per el Luca. Adess, con en po' de ocio alle corniss a sinistra e ai eventuali crepi scondui dalla nef, traversem en direziom del Bianco, per riciaparne 150 metri p en bass alla traccia della via de salita. Finalmente, arivai alla piana sotto el Mur de la Cte, ne concedem na pausa. La zima l' l davanti.... ma l' sto toc qi che monze de p! Vist che la borraccia l' giazada e anca la crema da sol, resta bem poc da far per tirarse a um: trao su i ociai e se riparte. A passi lenti e regolari passem for el Mur de la Cte (en pendio sui 40 gradi: nient de che! Sel fa camminando normalmente a zete....) e arrivai all'ultima piana ai 4500 metri, ne slighem: el Mich el vanza fia' anca quassu', diaolopo'(...so bem che adess el fara' na tirada fin enzima!).... En po' de cordate le va su coi sci ai pei, noi no.... ciapo en pass lento e regolare e en tel giro de n'ora sem su: zerto che sto toc qi l' propri eterno! Me lasso staccar en toc dal Mich, ma l'andatura che tegno per el Luca l' perfetta, e per l'Albert en po' de men: finalmente me cavo la soddisfaziom de veder tribolar anca elo, dopo na stagiom che el me tira el col! Ore 9 e 45: Berg Heil! Sem sul tetto d'Europa! Tempo fantastico e no gh' en fil de aria: quota 4810m. slm. E adess g'ho da cavarme na bella soddisfaziom: bever la birra p alta d'Europa! Tiro for dal zaino la lattina da mez litro de Tuborg e... PROSIT! Grande Kepo! De mezza lattina ghe n'ho assa'.... i altri alpinisti, quando ghe n'offro, i me varda pitost meravigliai.... sol en todesc el vem l a scrocarme en ciucim. Entant dalla nord dev'esser vegn zo en seracc: gh' sotto l'elicottero en zerca de alpinisti. E cos per no risciarla, seguendo l'esempio de do guide alpine, rinunciem alla discesa dalla nord e ne enviem zo a p per la normale scialpinistica vers i 4500m del bivacco Vallot. Da qi sci ai pei e sempre sligai se taca en longhissimo sciadom (nef soprattutto giazada) fim sotto el rifugio dei Grand Mulets (de quota 3000). Pass for la famosa Jonction (l'uniom tra 2 ghiacciai, zona pitost critica da passar for) sci sulla schena e ligai en cordata per na zinquantina de metri ritraversem tutt el versante per nar a riciaparne alla staziom intermedia della funivia del gieri, a quota 2300m: el plan de l'Aguille. Sto ultim traversom, tra i saliscendi e i ultimi tochi a saltar su per morene senza nef per sfruttar i canai, l' st parecchio lonc. Arrivati! E dopo na birra da schifo alla base della funivia, ne rifm la bocca al volo pass el confim al prim autogrill 'taliam: cipa e birra: sto colp propri bona! Altre 4 ore de macchina e per le 7 e meza sem z tuti a c a postar zo i sci, almen mi.... per i altri la stagiom scialpinistica la se sra qi: i sci i li porta en cantina! E allora.... ne vedem per la stagiom 2008: sperando de averghe p fi per tirarghe el col a 'sti 3 corridori!




La staziom de arrivo dell'Aguille du Midi, co la passerella en canapom riservada ai veri alpinisti.


Dalla vetta del Maudit, se vede sotto le cordate che sale vers la normale del Bianco.


Berg Heil! Vetta del Mount Maudit: 4465m slm.


Il Monte Bianco visto dal Mount Maudit: el mur de la Cote l'e' el passaggio al centro tra roccie (a destra) e seracchi (a sinistra).


Il mur de la Cote: la relaziom le parla tant.... l'e' na monada! (se no se l trova de giaz vif...)


Dalla vetta del Bianco, lo sperone roccioso al centro e' il Mount Maudit, el dosson pu' a destra e n bass el Mont Blanc du Tacul.


Berg Heil! La vetta pu' alta.... per tutti! E el Kepo el ne aprofitta anca per do ciacere co la putela veneta...


La birra pu' alta d'Europa! PROSIT!
...e adess capisso anca perche' me s'e' engiaza' i dei! Varde' le man, diaolopo', g'ho i guanti sbusai!


scendendo a piedi vers el bivacco Vallot.


A quota 4000 ne fermen a vardar su come saria stada la parete nord: bella, diaolopo'! Noi sem vegnui zo da destra.


L'eterna sciada! quasi 3000 metri sotto, gh'e' Chamonix!


El rifugio dei Grand Mulets arroca' sul sperom: propri brutt! Drio, el famoso passaggio della Jonction.



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005