ALPINISTICA Mur de la Cte (F) del 05-06/08/2008

Evo sentu' el Teo la stimana pasada e la voia de zime l'era propri tanta.... po' vist che l'e' riusi' a torse for do' di' dalla stagiom, e anca el Max l'e' en ferie... gh'e' da nar... a far qualcoss de grant! Ma si'! Zerto! Nem sul Bianco! Prova' a telefonar al rifugio Cosqmique per prenotar el marti e mercoer co na stimana de anticipo i ne da' picche ...e allor... el Teo el me batte sul temp e l corre a comprar na tenda da ghiacciaio! Eh,eh.... i sacchi a pelo da -50 i g'avem za'... finalmente l'e' ora de veder come se dorme sul giaz! Tanto sotto al Cosmique, al Col du Midi, me ricordo bem na bella serie de tende le altre volte che ero passa' li'! El ritrovo l'e' alle 8 a ca' del Max, e co la Modus del Teo, con en par de pause autogrill (...e senza darghe massa peso ai limiti de velocita'), per le 1 sem za' for dal traforo del Bianco a Chamonix. Prima de trarne en quota na bona pizzotta co la birra l'e' doverosa... ma el speddy pizza drio la piazza principale l'e' lent come l'an dela fam a sfornarle... e anca riguardo la qualita'.... no le ghe enzola neanca le scarpe a quele che fa l Teo! Beh... trem zo el magnar e paga' i 38 euro de funivia spetem el nos turno (40 minuti) dele 4 men vinti. Subit sbalinai a 3880 metri.... ne lighem, trem su ghette picca e ramponi e ne fiondem for dalla funivia dell'Aguille du Midi all'uscita riservata ai alpinisti. Alla faccia della grestina! L'an passa', quando ero passa' coi sci en spalla, l'era molto pu' larga! Adess, per nar for dalla funivia te passi su en fil de gresta da mpiantar i pei uno drio l'altro, senza el spazio per postar bacheti o picca e con da na banda el scivolo che porta en ten crep e dall'altra Chamonix! Vabbe' passa' for velocemente, se cala aggirando en par de crepi bei serai, al col du Midi, la piana sotto la funivia, 300 metri pu' en bass. L'e' en campo nomadi! A parte le monae, propri bel colpo d'occhio a veder almen 40 tende montae sul ghiacciaio con entorno i muretti de nef per ripararse dal vent! Ne trovem en buss anca noi sfruttando en vecio muret de nef e trem zo i zaini. La tenda la montem en te n'attimo.... che bella! e quindi se pol trar for materassini autogonfianti (diaolopo'... a vegnir si alti en quota, el me materassim el s'e' sgionfa' al punto de far sciopar for la custodia!) e sacchi a pelo da 50 gradi sottozero! Col bail, sistema' rento i zaini, fem el giro alle falde della tenda e le scoerzem de nef per stabilizzarla per bem en caso de vent. L'e' za' le 6 e meza, e anca se l Teo l'eva tolt su tutt l'occorrente per far zena da campo, vist che ormai evo prenota' ne concedem el lusso de nar a magnar (20,5 Euro a testa) al rifugio Cosmique 70 metri sora l'accampamento.... i ne serve alle 7 e 1/2.. diaolopo' che tardi! Entant per passar el temp me bevo en par de birrette.... e ghe domando, per saer a che ora puntar la sveglia, a che ora che i fa colaziom qi en tel rifugio: le 1.... perfetto... la nosa sveglia allor la sara' a mezanot e meza! El rifugio l'e' strapiem, anca perche', quei che e' vegnui su al gieri a far zima, i ha dovest rimandar de en di' per brutt temp... ma doman i ha mess temp bel fim dopodisnar... e allor se nara' su tutti ensema... per cui... l'e' bem meio per noi levar en po' prima e anticipar la mandria! Con en brodo de verdure, carre', lenticchie, mortadella, patate e bigne' alla crema (contorna' da na fantastica senape con rafano che la me desbuga nass e oci) se magna per bem. El Max, l'e' en pel indigesto per la quota, e l magna demo' el prim.... ma con n'aspirina el se tira prest a um. Tra na monada e l'altra, vem le 8 e 1/2 che tornem alla tenda a ... zercar la me picozza... diaolopo'... a impiantar la tenda, l'evo doprada come picchett... ma po', a scoerzer le falde de nef... la gh'era restada sotto! Zaini en veranda e picca e ramponi fora e finalmente podem buttar zo i ossi vers le 9 e 1/4... som sul fianc destro della tenda, e le muciae de nef che avem trat sui teli esterni le me lassa bem poc spazio.... ma se dorme (mmm...disente che a 3600 se sera demo' i oci!) bel al calt! Come sempre, la sveglia la sona propri apena ciapo som... gh'e' da nar! El Teo el tra' for subit el muss dala tenda (per preparar el the de colaziom) e.... meteo ottimo, ma 4 cordate le e' za' su a meta' salita del Tacul! Mi entant trao su l'imbrago, slizeriso el zaino dele robe de massa (alla fim, anca se ghe n'evem drio doe, de corde, tolm drio sol la solita gemella da ghiacciaio... quella che eva dopra' i mei l'an passa' per tirar zo' el zirezr drio casa...ensomma na garanzia!) e lasso en tenda sempre l me solito casim (l Max e l Teo nveze i s' tirai subit a um sacco a peli ecc ecc). Ore 1 e 20, ghe sem! Parto da kepocordata anticipando le cordate che drio a partir dal rifugio: traversata la piana del col du Midi, se taca la salita a passi lenti e costanti. En par de pause per far passar le cordate p veloci e... a vardarse endrio l' no spettacolo... gh' zentozinquanta frontali drio de noi che illumina tutta la via normale dal rifugio (fim a noi)! A quota 4000 se traversa sotto en coridor de seracchi (e no capisso come na cordata la se sia fidada a empiantar qi la tenda per dormir) po' con na comoda zeta sulla terminale se ghe salta su e se ormai en vista passo. Scolinai drio lasandose el Mont Blanc du Tacul a sinistra, se smonta 200 metri con en giro en senso orario (e chi forse la ciapo massa larga... ma de zerto dritti no se pol farla per via dei enormi crepi che se encroseria sul percorso) en te la piana, endo che ancor gh' su muretti de nef per le tende che dopra sto punto qi come cambo base. Adess gh' la salita p impegnativa, quella che salta sul spallom del Mont Maudit... con i ultimi 50 metri de spicozzae sui 45/50... sperando no ghe sia giz vif! zete su zete, ma le nose pause le se fa sempre p frequenti... e le cordate che le ne passa le ne fa da tapp propri all'attacco de sti 50 metri... endo che dovm fermarne mezz'ora a spetar el noss turno (entant me se ngiaza anca i pei). Finalmente noi! Se passa la terminale e se sale facilmente per 25 metri su nef pressada, po' i ultimi 25 metri, enveze i su nef e giz, ma giusto per sveltir le operaziom de salita, i g'ha cacci z na corda fissa engropada da doprar per aiutarse a quei che g'ha sol na picca... en blitz e sm su (anca se da prim su giz vif no me sento ancor rilass come sui scortoi de Trembelem) propri entant che albeggia. I me ciama ben en par de pause, ma zerco de arrivar dritt nella conca sotto (traversando sotto el Mount Maudit) el Mur de la Cte: altra rampa sui 40 gradi. A vardar ora e tabella de marcia, anca se l' ancor le 6 e meza, me rendo cont che sm massa lenti, ma purtroppo al Teo gh' vegn for mal de montagna (e, anca se nol lo diss subit, conossendol de come el me tira el col de solito, penso ben che deve esser z qualche ora che nol st bem). El Max anca se en pel silezios (probabilmente l g'avr sol el solito mal de testa de quota) el sta bem. All'attacco del mur de la Cte sm a 4400 metri... ne fermem per magnar qualcos e ben saendo la fadiga che ne speta sora i 4500 (la lengua enterra l' garantia per tutti!) e che a nar su de quota la situaziom no la pol migliorar, decidm de girarne (tanto sia mi che l Max la zima l'avm z fatta... e per l Teo, pec per l mal de montagna, ma questa l' comunque la so quota massima raggiunta). Tornai de volta al mur de giz, ne accordm con 2 puti spagnoli de doppiar la nossa corda co la lori per far la doppia da 60 metri e tornar z dal canal del spallom del Mount Maudit. Ma tra la lentezza delle manovre e le ultime cordate che vem en su... passa n'ora che riesso finalmente a enfilarme, per ultim la piastrina GiGi.... Propri entant che som l che me envio me ferma na guida valdostana e la me diss che som matt a nar z con GiGi e Prusik invertidi... ma come??? I ho sempre fatti cos!!! Co n'altro so socio che ghe da man forte... allor ghe digo "beh... allor, lighme voi come sa!" e i me rebalta su tutt!! Mah!!! ho domand, po' na volta rientr a c... ma... o che i valdostani i dopra le robe invertie ai trentini o... mah... mi me ero lig giust! Se ciava! Traversm la piana e risalm el spallom vers el Tacul e chi me ciapa el mal de testa anca a mi... N'altra bela ora de discesa tra i seracchi che porta al col du midi e no l' ancor le ondese che sem z l che smontm la tenda. Entant el temp l' peggior e s' ennuvol su tutt. Ripartidi per i ultimi 300 metri de salita vers l'Agiulle du Midi, endo che tolerem la funivia, g'ho en mal de testa che basta la met, ma l Max (eh eh... se vede che l st bem!! e nol sente la quota!) e me d de quei tironi de col en velocit che basta la met! Crestina affilata e... Berg Heil! Ghe sem! Entant che smontm en funivia el Teo nol perde temp a socializzar con d putle romane che po', domandandome en casm de roba su ste avventure alpinistiche, me sa tant, che a Roma le tornae dem per iscriverse al CAI de zona! Finalmente alle 2 e meza sem en val e l mal de testa l' subit en ricordo... adess salta for giust el som! E l traforo del Bianco no l'aiuta zerto a tegnirne svegli! Al rientro en Italia, po' vegnim fermai da na siora dell'ABACUS che la ne intervista sulle ferie passae en Francia... e de zerto, el Teo intervist, el deve averla mandaa en casim enfretta passandoghe el numer de telefono sbagli, disendoghe che en do d de campeggio no avm spend na lira, e disendoghe giustamente che erem 2 taliani e n'austriaco (co l'austriaco che pero' parleva en dialett trentim madrelingua...). Co na pausa birra media e ciopa all'autoporto de Aosta, passa alla guida el Max e per le 7 sm de volta a binar a um i nosi zaini. Evm bm pens de fermarne for a far serata, ma el strac el g'ha la meio e decidm de molarne tuti a c a butar z i ossi.


Oltre alle altre relaziom z presenti en te ste pagine delle me salite al Bianco, sta stimana, girando en internet, me som trov la relaziom delle me prime do salite, scritte en taliam dal Franz... bona lettura!
Primo tentativo al Bianco con Franz e Luca del 1/8/2003
...e il 18/7/2004 finalmente in vetta!




I tre alpinisti, a Chamonix, pronti alla partenza!


Trovato il posto tenda! Adess basta empiantarla!


Al tramonto, dal rifugio Cosmique, vardando vers l'Italia... el dente del Gigante... e sotto... el campo nomadi!


Gh'e' da nar! Per salir ver el spallom del Tacul se passa sotto seracchi imponenti.... (questa ovviamente l'e' fatta al rientro, vist che all'andata ghe sem passai che l'era strof).


..e quindi traversada la conca, se punta al spallom del Mont Maudit... (anca sta foto l'e' sta' fatta al rientro)


...per saltarghe su con en canal mez giaza' de 60 metri.


..quindi se traversa sotto el Maudit, per arivar sotto el Mur de la Cte... e davanti svetta el Monte Bianco!


Sulla strada del rientro, fatta la doppia per smontar zo dal canal del spallom del Maudit,ne calm velocemente en la conca per risalir ver el spallom del Tacul....


Quindi, dribblai en par de seracchi...


se punta al col du midi (a destra se vede l'Aguille)... con sullo sfondo l'imponente ghiacciaio della Vallee Blanche e la zit de Chamonix.


E adess ne basta smontar la tenda e... tornar su i 300 metri all'Aguille du midi!



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005