ALPINISTICA Schrankogel (A) del 04-05/09/2010

El weekend i mete nuvol a sud dele alpi, e allor, no se pol star qi a c a pianzerse adoss: encrosando i dati meteo del centro de calcolo de Monaco i me da na domenega stupenda (per SuedPhoen) propri a nord dele alpi, e allor, la destinaziom l' assicurada: NordTirol, Oetztal, Schrankogel! Prenot el rifugio (anca se la rifugista -che de montagna me par la ghen sappia propri poc- la me diss che gh' su sehr viel Schnee) al vendro de sera, dopo na rumba al bar col Gioppi e l'Herman copada a svodar tutt l'alcol en la Kepo Huette fin le 6 de mattina (diaolop!!!) levo per le dese con en bel zercio alla testa, bevo en litro de acqua, fago sparir en po' de vuoti e per le 1 me trovo co l'Alessandro a Roveredo. Subit taca l'agonia del traffico de rientro: l'A22 l' bloccada en tutte e d le direziom e cos... ne se ghe vol n'ora e 3/4 sol per arrivar a Bolzan: co la prospettiva de farne altri 8 Km de coa a Sterzing, cambiem strada: Timmelsjoch! Pora Polo, coi so 350.000 Km, che tirada de col! E smontai a Soelden, me sgarisso bem quando me se mpiza la spia del'acqua: diaolopo', se l' la pompa o la guarniziom de testa me tocca cavarghe la targa e abbandonarla l! E nveze... la se contenta della me borraccia de acqua che m'ero tolt dr per nar al rifugio e per le 5 la ne scarga a Gries im Sulztal. El temp l' nuvol, ma el bel el vem doman: entant ne envim su per la forestale che en d ore stimae la ne porta all'Amberger Huette. Gh' poc da dir della salita: comodo percorso de 600m de dislivell su comoda forestale, con sora la testa la WestGrat (cresta ovest) dela nossa zima: piena de nef. Ovviamente, tra mi che no voi farme veder massa lento e l'Alessandro che me tegn davanti per no tirarme el col e tegnir el me pass, finim per brusar le tappe e en te n'ora e vinti sm z l al rifugio! L' bel pien e tutti z a taola a zena e la Frau la ne fa trar su al volo i zaini en tel Lager, trandone for al volo en bom piatt de Gulasch (beh.. dai dei Nudeln no som en gran degustator!) e una, doe birraccie medie. Magn z de gusto, ne studim for n'improbabile relaziom de salita en vetta: diaolopo', i consiglia la traversata per le creste Est-Ovest, ma al rifugio i sa dirne ben poc se non che no gh' nient de tracci, e forse far la via Normale sara z ass. Entant che sm l concentrai passa de fianc el Giorgio e l ne domanda da che banda del Trentim che vegnim... e allor, vist che anca lori i qi propri per far la nossa zima, ne mettem ensema al taol a capir end gh' da nar. Tutte le altre taolae enveze le de tedeschi che penso sia drio a far l'altavia dell'Aquila (AdlerWeg). Cartina alla man, entant conosm anca n'ispettor del rifugio che vm da Amberg(D) e che l ne spiega che la cresta Ovest no se la fa, mentre la Est avendoghe passi de secondo grado la va bem en salita e per smontar va benom la via Normale. Dopo na mezzora de ciacere e n'altra birretta al taol tutti ensema a parlar de montagne, entra stremai d tedeschi: che lusso!!! I arriva adess dalla traversata che farm noi doman: i ne l'ha tracciada!!! Sveglia alle 6 e 1/4 (anca se tr en russador da paura de fianc e l'esser frasai come le bestie en tel lager (un nome, una garanzia...) s'ha dorm' propri poc) colaziom e per le 7 e 1/4 ne envim en la val sotto el rifugio e travers el r, risalim sulla dorsale della nossa zima. El temp l' spettacolare, come da Kepo vorschau (prevision), costeggi la montagna per tutt el versante sud, seguim l'affilata morena e arrivai sora i 2700 scominzia la tribolada en la nef: per fortuna en po' pestolada l', ma la fadiga se la fa istess! Ciap la gresta est del Schrankogel, passm for en prim saltim de roccia (e mi som ancor preoccup per la tegnua dei scarponi che devo risuolar: i g'ha la sola de plastica ormai!) e a en prim pianoro sui 2950m raggiungm anca el gruppo de trentini che i era levai mezora prima de noi. La salita la fm ensema prima su nef per larga gresta, po' saltando su per qualche roccetta: mi a dir el vera som en po' preoccup de quel che ne speta, vist che no essendo la via normale, ghe sar sicur qualche passaggio de roccia da farme dannar... e enveze, arrivai en vista della vetta tra le varie spantezae, se aggira (con n'ocio a no rugolar) en gendarme de roccia - gh' en ciodo, ma con ste condiziom l' l dem per beleza - e... Berg Heil! Ore 11 e 1/4: 4 ore de salita... Bl, bl... e super wetter!! (a differenza che dale nosse bande end che i ne diss che drio a spiovesinar) Magnm qualcos e dopo na bella embrumada de dei (diaolop... i diaolini!!!) ne envim z per la via normale, che a ocio, la par quasi p scomoda dell'Ostgrat... ma alla fin, a parte l'aggirar d sassi en gresta, l' tutt smontar su nef che sfonda a volte oltre el ginocio. Finalmente sotto i 2500 se cammina su terrem, e per le 1 e 3/4 sm al rifugio a beverne n birra tutti ensema. N mezzoretta de sol al rifugio quindi, z de bala vers Gries e salud i nsi compagni de gita Welschtiroler (che sicur encroserem ancor en le prox scarpinae), saltm sula Polo e pass per Innsbruck en neanca 3 ore (beh... en velox l'ho bem ciap en Oetztal, ma la speranza che la multa no la me arriva a c, l' l'unica occasiom che me fa sentir 'taliam) sm de volta a sugar le picche... per la prossima alpinistica!




Se se envia sulla forestale che entra en tel vallom partendo da Gries im Sulztal..


...en compagnia gh' anca pony e vedeloti..


Dopo en quart d'ora en piano, se taca finalmente a ciapar quota velocemente...


...e dopo 50 minuti arivm a na prima piana: el nos rifugio l' subit drio el rocciom davanti che sra la val.


La sera a taola, tra na birra e l'altra, studim el percorso de salita e discesa del d dopo.


La mattina, se se envia rento per el vallom per saltar sul versante sinistro drio la prima dorsale...


A vardar su la nosa zima, e l bel temp... ehehe... el Kepo l l'ha mbroccada anca sto colp! (e ancor p soddisfaziom quando i ne diser che z n Trentin drio a piover!)


Segum la morena costeggiando tutt el fianco sud del Schrankogel...


...e l'ultim tc su nef... tra sfondar e galleggiar, la fadiga la se fa sentir en fretta...


Arrivai a quota 2900, passm alti sora en laght e...


..lasandone el ghiacciaio alle spalle, la mpontm sulla gresta a sinistra, che prima la parte larga e dolza...


...e po' la se strenze tra nef e roccette...


400 metri a testa bassa, tra sfondae de nef e fi cort... e ... pass for en picol gendarme de roccia (chiodo.. che no avm dopr: neanca mbragai!)...


...arrivm sul fil de gresta e...


..Berg Heil, alpinisti!!


E adess se pol molarla vers val per la NormalWeg, che smonta a sinistra della Westgrat (davanti). Propri sotto la gresta, se vede lontan el rifugio: ehehe... l' longa!


Passai finalmente sotto i 2700 de quota, finiss la nef e allor... ghe sm, altra zima portada a c e adess...en z... rugola anca i sasi!



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005