SCIALPINISTICA Schwarz See del 17/04/2005

Al gieri apena torn a c no ho podest informarme subit sule previsiom del temp e per ancoi le deva, seppur variabile, generosi spazi de serem en la mattinata sul nord est, e quindi??? En do se va? Beh, l'importante l' partir bonora e cos alle 5 me trovo col Mich a Calliam: destinaziom Val Passiria, cima del Lago Nero, un 2950, BS dislivello 1400. Na serenada da foc! Ma alle 6 e mezza, arrivem alla partenza, sotto 'na fiocada natalizia. beh, la traccia ancoi gh'e' da farla de sicur! Anca se gh' zo 5/10 schei de fresca, soto no gh' font e cos partim su 'na forestale sci sula schena. Dopo 150 metri, decidem comunque de meterli ai pei, e qi ho fat l'eror de pasar su en rigagnol scond dala nef fresca: Diaolo po'! Subit me s' fat en zocol da foc e appena saltai sui prai for dala forestale no riusivo p a nar envanti perch gli sci col zoccol i scivoleva sull'erba soto. Dopo en par de rugoloni, cos, laso nar 'nvanti 'l Mich che l'eva z ciap 'l so pass e me fermo a cavar le pel per pasarle sule lamine e cavarghe cos el zoccol, quindi dopo 'na pasada co la saonetta-sciolina le rimetto su. E qi succede 'l fattacio, vist che continuando a far zete sul pr la poca nef fresca la se enfila subit soto le pel che le se destaca subit. Me fermo quindi ancora e meto su quela de scorta che gh'evo drio, ma anca quella la me fa nar envanti sol pochi passi. Entant el temp 'l s'era tir fora e s' fat vif anca 'l sol:dopo aver pers 'na mezz'ora comoda, sento 'l Mich che 'l me ciama (el s'era ferm a spetarme poc p 'nvanti). Cavo cos gli sci e 'l raggiungo per tor la so pel de foca de scorta. Mi ero ormai convint a tornar de volta, vist che anca l'altra pel l'era drio a stacarse, ma 'l laso far quando vedo che 'l se mete a darghe 'na scaldada co l'accendim e cos provem a ripartir. Che bem! La tegn! Dopo en travers sul senter estivo, fem n'altra rampa de zete sul pr e arrivem finalmente al rifugio Schneeberg (en do che gh' anca en villaggio abbandonato dei minatori!) a quota 2300. Qi, doverosa 'na pausa: sar st i festeggiamenti che ho fat ieri sera coi soci del paess ma ancoi le gambe le fa 'na fadiga bestia e cos ghe laso far traccia per tut l'itinerario al Mich (che per vederlo strac 'l g'ha propri da star mal).Arivem cos ale zete soto el lago Nero, e qi, anca se de nef n' vegnua zo poca, procedem cauti per vistosi accumuli. Arrivai al Lago Nero, a quota 2600 (vers le 10 e meza), vedem finalmente el canalim per l'accesso alla vetta. Alla faccia della relaziom! BS i la deva, ma 'l canal el par propri ert, e con gli accumuli trovai soto el lac, decidem de terminar qi la gita. E cos dopo en bon goz de brul, zo en tel polverom fim soto el rifugio. Ma soto i 2200 la sciada la se complica per mancanza de fondo. A parte l'aver far sanguinar le solette dei sci, el sci d'erba l' raro averghe occasiom de farlo e le lamine, sul pr no le tegn. Comunque en te'n modo o 'n te n'altro arivem ala macchina e dopo n'ottima pausa pranzo tirolese (speck e birra) al Gasthof Alpenrose, ale 3 sem a c.




El rifugio Schneeberg a quota 2300 (visto dal Lago Nero) e l'annesso villaggio abbandonato dei minatori.


El Mich prosegue con prudenza sotto el pendio del lago (qui a quota 2500)


La cima di Lago Nero vista dal lago: a destra. Al centro invece ben visibile il canalino che avressem dovest risalir.


firme sulla nef: Mich a sx, Kepo a dx


firme sul pr!!!!!



Ste pagine l'e' stae cargade volte da visitatori dal 3 de agost 2005